3,2,1… GO!!! USA Make Up Haul

Inauguro questo blog con un po’ di acquisti made in USA.

Sono stata in America di recente per una vacanza e ho fatto una vera e propria full immersion di shopping “makeupposo”🙂

Iniziamo con SEPHORA.

Ho acquistato solo 3 cosine:

Urban Decay 24/7 Glide-on eye pencil waterproof  in “Perversion”

E’ forse la matita più nera che abbia mai provato sui miei occhi. E’ intensa, scurissima, scriventissima. Si fissa bene anche nella rima interna dell’occhio. Ovviamente per mantenere tutte queste favolose qualità è morbidissima e necessita della piccola accortezza di darle il giusto tempo per asciugarsi prima di chiudere la palpebra se non si desidera un fastidioso effetto panda sotto l’occhio. Altro problemino legato alla estrema morbidezza della mina è che va temperata preticamente dopo ogni utilizzo il che rende veramente poco durevole il prodotto.Questa matita ha preso, al momento, il posto della mia adorata “Feline” di MAC della quale ormai mi resta solo il ricordo … e un piccolissimo ed intemperabile mozzicone.

ImmagineImmagine

        Too Faced “Primed and Poreless” loose powder

Non l’ho ancora provata perchè voglio finire alcune ciprie sempre in polvere libera che ho aperto da qualche tempo (come la “mineral booster” di ELF – al momento la mia preferita in assoluto- e la “Hollywood” di Neve Cosmetics) ma ne ho sentito tessere le lodi in lungo ed in largo sui beauty blog e su youtube. Una polvere finissima, impalpabile che dona al viso e a tutto il makeup un finish perfetto, completamente uniforme e matte. In Italia ultimamente era out of stock quindi quando ho visto una confezione solitaria in quello stand di Sephora sulla Broadway … beh ho dovuto assolutamente adottarla😛

Immagine

        Sephora Precision Pore Cleansing Pad

Il magico “affarino” di silicone per la pulizia del viso. Ne avevo sentito parlare all’inizio di questo anno in occasione del Cosmoprof di Bologna. Ne vendeva uno simile lo stand della Peggy Sage per circa 4 €. Quando sono andata io (l’inferno della domenica in fiera) erano ovviamente terminati. So che ne è uscito uno uguale anche da Sephora Italia (di colore verde anziché rosa) ma mi trovavo lì e l’ho preso. Anche questo ancora da provare appena avrò qualche minuto di tempo per farmi le coccole.

Immagine

Passiamo ad INGOLT

Inglot è un posto magico anche solo da vedere. Le intere pareti di colori ben ordinati in gamma fanno un effetto arcobaleno che toglie il fiato. Smalti, ombretti, rossetti … tutti ben allineati per finish e colore.

Ho finalmente acquistato una palette di ombretti con il loro celebre “Freedom System” ed ho approfittato di una promozione inserendo nel mio quad una serie di colori scontati per cui il tutto mi è costato solo 31$!!!

I colori che ho scelto sono:

–        matte 345 (verde)

–        matte 334 (viola)

–        d.s. 460 (marrone)

–        amc 68 (blu)

Immagine

Scriventissimi e dalle ottime prestazioni. Il marrone è diventato praticamente la base e/o la sfumatura di ogni mio make up. I colori matte sono intensissimi anche senza base. Il blu è qualcosa di spettacolare, l’ho provato in un make up in combinazione con un paint pot di MAC (il “pure creation” che vedrete in un post dedicato agli acquisti MAC) e sono rimasta senza parole!!!

Ultima tappa TARGET.

Nel mio primo viaggio in America, che risale a circa 2 anni fa, non ero riuscita a trovare un Target tra i vari drugstore visitati. A Manahttan ce ne dovrebbe essere uno ma non sono riuscita ad andarci. Questa volta il viaggio non comprendeva solo New York e, viaggiando sulle highway statunitensi di Target ne ho trovati un bel po’. Come avevo sentito dire, è uno dei drugstore più economici d’America. Ha marche in esclusiva che altre catene non vendono. E’ un posto immenso che vende praticamente qualsiasi cosa e offre anche diversi servizi (fax, telefono, postazioni internet etc …). Gli acquisti anche qui sono stati mirati e praticamente già scelti ancor prima di partire.

         Sonia Kashuk Eye Definer “purple passion m21”

L’ennesima matita occhi viola… una ricerca infinita mi sa!!! Di un bel viola scuro (io lo cerco brillante ma non essendoci il tester l’ho presa a scatola chiusa) quasi blu, morbida e ben sfumabile. Non regge nella mia lacrimosa rima interna da portatrice incallita di lenti a contatto. Peccato :(  Niente più e niente meno di una qualsiasi altra matita occhi ma volevo provare qualcosa di make up di questa marca.

ImmagineImmagine

         Sonia Kashuk Synthetic Flat Top Multipurpose Brush

Celeberrimo nei beauty blog e nei canali youtube Americani. Un pennello sintetico multifunzione morbidissimo, denso  e di una dimensione ideale per più o meno qualsiasi utilizzo. Al momento lo sto utilizzando con la Select Sheer pressed powder di Mac (cipria compatta che utilizzo al posto del fondotinta) e mi da’ una stesura precisa, naturale ma coprente, quasi come quella di un fondo minerale. Questo perché il pennello raccoglie benissimo il prodotto (ad esempio come lo farebbe un kabuki) e lo rilascia in modo graduale facendolo aderire perfettamente alla pelle.

Immagine

         Seche Vite

Non ha bisogno di presentazioni. E’ il top coat ad asciugatura super-rapida della Seche. Lo adoro. Dona allo smalto un finish lucido, laccato , quasi gel. Si asciuga in pochi minuti e rende lo smalto molto più durevole nel tempo. Io in genere lo acquisto su beautybay.com per circa 12€ la confezione. Da Target il costo è di 8$ … ovviamente ne ho presi un paio😀

Immagine

         Biorè Deep Cleansing Pore Strips Ultra

Sono i classici cerottini per la pulizia profonda dei pori del naso. E’ un trattamento che faccio circa due volte al mese o se ne sento necessità. Inizialmente utilizzavo quelli della NIVEA (all’epoca esistevano solo quelli in commercio in Italia) poi ho utilizzato, utilizzo e adoro quelli (più validi ed economici) di ESSENCE. Questi di Biorè sono stati più e più volte citati e decantati da Giuliana (Makeupdelight2009) che li ha eletti suoi preferiti. Li devo ancora utilizzare e pensavo di fare un confronto a distanza di un paio di settimane tra questi e quelli essence. Può essere interessante?

Immagine

         Essie Mirror Metallics Nail Laquer “Blue Rapsody”

Non avevo mai provato smalti Essie. Li ho visti al Cosmoprof e di recente anche nei negozi Sephora e Coin qui in Italia. I fattori che mi facevano desistere dall’acquisto erano 1) il prezzo (tra i 12 e i 16 €),    2) i colori, belli ma non particolari. La curiosità forte veniva dalle diverse review che avevo seguito che li promuovevano in quanto a qualità e durata.Lì da Target ho visto questa nuova collezione di colori metallici uno più bello dell’altro ed il prezzo è decisamente ragionevole (8$). Ho scelto questo azzurro intenso che, nella mia collezione di smalti, non è un colore predominate. L’ho provato subito. Una passata copre già perfettamente l’unghia senza lasciare intravedere la lunetta però lascia qualche striatura che, con la seconda passata, scompare completamente. Un colore pieno, fluido e incredibilmente durevole. Ha resistito a piatti, servizi in casa, allenamenti in palestra e lavoro costante sulla tastiera del pc.

Immagine

Per il momento è tutto …. Il prossimo capitolo dell’haul americano sarà sugli acquisti MAC … stay tuned!!!

 Fra

5 thoughts on “3,2,1… GO!!! USA Make Up Haul

  1. […] Il colore che ho preso è il Pure Creation. Una tonalità di blu molto particolare, freddo e leggermente riflessato che risulta comunque molto intenso e acceso. E’ la base perfetta per l’ombretto Ingolt AMC 68 che potete vedere su questo blog nel post della prima parte dell’haul americano. […]

  2. […] entry nella mia collection. L’ho acquistato a New York con la palette del Freedom System ( USA Make Up Haul). E’ un marrone/taupe freddo con molti glitter oro, rame e bronzo al suo interno. E’ un […]

  3. emanuela scrive:

    ciao! posso chiederti una cosa? mia cognata deve fare un viaggio in america (los angeles) e stavo pensando di chiederle se mi compra il fondotinta HD di MUFE. Avevo sentito dire che negli aeroporti è più conveniente acquistare…è vero che tu sappia? secondo te è possibile che lo trovi?
    Grazie mille dell’aiuto!🙂

    • stylerockblog scrive:

      Ciao! In genere negli aeroporti conviene perchè di regola non vengono applicate le tasse. Per quanto riguarda la reperibilità credo che MUFE non sia un marchio facilmente reperibile negli aeroporti perchè venduto in esclusiva da Sephora e nelle boutique monomarca. A Los Angeles ci sono due grandi Store MUFE e moltissimi negozi e corner Sephora ma non mi pare che sia presente in aeroporto. Se scopro qualcosa in più risponderò nuovamente😉

      Fra

      • emanuela scrive:

        Grazie mille Francesca! Sei stata gentilissima…e davvero super veloce!
        Vorrà dire che le chiederò di fare un salto da sephora…tanto risparmierei comunque una decina di euro rispetto all’italia!
        Grazie ancora e buon weekend! ^_^

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...